Sono gli strumenti con i quali allevatori o cittadini potranno segnalare eventuali avvistamenti, contatti o problemi legati alla presenza di questi predatori sul nostro territorio. L’indirizzo mail a cui scrivere è: lupo@regione.toscana.it. Oppure si può farlo direttamente al numero della chat su whatsapp 3666817138.

“Si tratta dei primi atti concreti messi in campo dalla task-force istituita ad ottobre per il problema della diffusione di alcune specie di predatori selvatici sul territorio toscano – dice la vicepresidente Stefania Saccardi – Per provare a dare una soluzione efficace ai nostri allevatori, colpiti sempre più di frequente da predazioni di capi da parte di lupi, serve un approccio pragmatico e immediato. Chiederemo al ministro Cingolani un incontro per affrontare la tematica, puntando sulla necessità di ottenere per la Toscana deroghe rispetto alle normative attuali.”

Allo studio della task-force regionale anche provvedimenti per un cambiamento delle procedure per il risarcimento danni da predazioni, così da rendere più semplice e immediato il pagamento dei capi predati. Si aggiunge anche un nuovo provvedimento per lo smaltimento delle carcasse così da evitare di far pesare sugli allevatori questo ulteriore onere.

close
adv