Apre lo sportello dell’amministratore di sostegno nei territori del Chianti Fiorentino

L’amministratore di sostegno, progetto sperimentato con successo a Greve in Chianti a favore delle famiglie e dei soggetti più deboli, si estende in tutti i territori dell’Unione comunale del Chianti fiorentino. E’ la novità con cui il servizio di informazione e orientamento legale tornerà a sostenere gratuitamente i cittadini di Greve ampliando il proprio raggio di azione nei territori di Barberino, San Casciano e Tavarnelle sui temi della tutela giuridica dei minori e delle persone in condizioni di autonomia limitata. Si tratta di uno sportello, gestito da un legale, che ha per oggetto l’Istituto dell’amministrazione di sostegno, aperto alternativamente presso le sedi di tutti i comuni che fanno parte dell’Unione. Lo sportello eroga informazioni sulle funzioni dell’amministratore di sostegno e le modalità necessarie ad attivare il procedimento di nomina, offre supporto giuridico agli amministratori di sostegno (parenti, affini, conviventi, etc.) di persone residenti nei territori dell’Unione.

“Il nostro lavoro è teso a replicare i modelli e le esperienze virtuose in tutte le realtà che compongono la rete dell’Unione – dichiarano gli assessori alle Politiche sociali Cristina Faini, Elisabetta Masti e Giulia Casamonti – lo sportello del Chianti è uno dei pochi attivi in Toscana che mette a disposizione senza alcun costo per le famiglie la competenza e l’esperienza di un legale, con l’obiettivo di orientare, informare i cittadini interessati, residenti nei quattro comuni dell’Unione, sugli istituti giuridici di tutela, curatela, amministrazione di sostegno”. Il legale che conduce lo sportello è l’avvocato Gloria Bigoni. “Riteniamo sia un servizio importante e necessario verso il quale cresce l’interesse anche da parte di istituti di credito e strutture sanitarie – concludono gli assessori – il progetto offre indicazioni puntuali per consentire la conoscenza della normativa vigente e mira a supportare anziani, disabili, persone affette da patologia psichiatrica e da forme di dipendenza e i loro familiari, oltre alle associazioni ed altri soggetti impegnati nel settore, agli operatori dei servizi sanitari, sociosanitari e sociali”.

Il servizio sarà aperto a Greve il primo lunedì del mese presso il palazzo comunale, in piazza Matteotti 8, a San Casciano il secondo lunedì del mese nei locali comunali di via della Volta 4, a Tavarnelle il terzo giovedì del mese presso il Borghetto in via Naldini 44. Per accedere al servizio i cittadini dovranno prenotare un appuntamento contattando gli uffici comunali di Greve tel. 055 8545216, San Casciano tel. 055 8256270, Tavarnelle 055 8052229.

redazione rossorubino

View posts by redazione rossorubino
La redazione di rossorubino.tv aggiorna quotidianamente il webmagazine con notizie dalla Toscana
Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: