Antiquariato, Firenze celebra i 60 anni della biennale

A settembre una settimana di eventi, mostre e performance che coinvolgerà tutte le Gallerie fiorentine e non solo

Tartufi Calugi Verticale

La 31ma Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze (BIAF), prevista dal 21 al 29 settembre a Palazzo Corsini, quest’anno festeggia i 60 anni e si preannuncia ricca di novità tra le quali spicca la Florence Art Week, sette giorni di eventi, conferenze e performance che coinvolgeranno tutte le Gallerie fiorentine (dall’arte antica a quella contemporanea) ma anche il centro storico della città.

“Un movimento – afferma Fabrizio Moretti, Segretario Generale della BIAF – che prende avvio dalla Biennale e che farà partecipare tutta la città e i suoi ospiti alla settimana dell’arte. Coinvolgerà alcuni Musei di Firenze ma anche le realtà artigianali più prestigiose, le Gallerie d’arte di Via Maggio e Via de Fossi, le storiche strade dello shopping d’arte, così come le boutique di Via Tornabuoni e Ponte Vecchio, che proporranno eventi insoliti aperti a collezionisti e al pubblico in genere”.

Tra i tanti eventi speciali che animeranno la città,  la mostra di foto storiche della Biennale che verrà allestita presso il Teatro del Maggio Fiorentino e l’esposizione a “La Firenze di Giovanni e Telemaco Signorini” visitabile a  Palazzo Antinori . Inoltre la Galleria Poggiali presenterà una selezione di opere degli artisti Zorio ed Enzo Cucchi, e la Galleria Bacarelli Antichità organizzerà una mostra che combinerà opere rinascimentali e neoclassiche con quelle di Michelangelo Pistoletto, Anish Kapoor e Daniel Buren. “Il secondo Novecento secondo Roberto Casamonti”  sarà l’oggetto dell’esposizione in Palazzo Bartolini Salimbeni.

Officina dei Saponi

Infine, le boutique di Via Tornabuoni il 21 settembre proporranno un’esposizione di moto d’epoca davanti ogni esercizio.

La mostra ha per missione la promozione dell’arte italiana e del suo mercato e quest’anno vedrà protagoniste 77 gallerie del panorama internazionale specializzate nelle più diverse discipline artistiche, tra cui 16 new entry, che sapranno affascinare con una ricercatissima selezione di opere i numerosi collezionisti privati, Direttori di Musei, Soprintendenti e curatori provenienti da tutto il mondo. La qualità e la concretezza delle proposte d’arte esposte, insieme all’unicità del luogo, Palazzo Corsini affacciato sull’Arno e Firenze tutto intorno, sono gli elementi che la contraddistinguono e ne fanno la seconda manifestazione al mondo per l’arte antica. Domenica 29 settembre i residenti nell’area metropolitana di Firenze a partire dalle 13, avranno accesso libero alla Biennale.

Enjoy Chianti

Alissa Zavanella

View posts by Alissa Zavanella
Redattrice, laureata in lettere moderne e appassionata di buoni libri, teatro e mostre d’arte. Mi piace scrivere da sempre.
Scroll to top
Fondazione Firmo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: