adv

A Villa Vogel per presentare “Madonna che silenzio c’è stasera” (1982, regia di Maurizio Ponzi), il secondo appuntamento della rassegna cinematografica del Quartiere 4 da lui curata, Andrea Muzzi trova il tempo per parlare anche della Fiorentina di cui è grande tifoso.
“Sto godendo” – le sue prime parole – “Sono passato dalla depressione della scorsa stagione a essere un eiaculatore precoce. Sempre malattie sono, è vero, però questa è più bella. Quest’anno mi diverto”. Alla prima di campionato col Napoli, però, il risultato finale non è stato quello sperato e meritato… “Col Napoli sono stato male perché loro sono stati un po’ mariuoli… però che bella Fiorentina!” Dei giocatori viola chi ti piace di più? “Sono innamorato follemente di Castrovilli, per lui lascerei mia moglie. E mi piace tanto anche Sottil. Ma parliamo di mercato. Partito Simeone, Si prende un’altra puntarella?”. “Madonna che silenzio c’è stasera” è il primo film da solista di Francesco Nuti. Nella Fiorentina è da poco tempo arrivato un grande giocatore come Ribery, capace di giocate ‘artistiche’ come quella con la quale si era liberato di due avversari nel finale di partita col Napoli… “Il film di Nuti è un classico, come la Divina Commedia o Via col vento. Ribery è geniale, peccato l’arbitro Massa non abbia dato il rigore… Nel calcio attuale il più artista è naturalmente Messi”.

La rassegna cinematografica, il cui primo appuntamento era stato la scorsa settimana “Pranzo di Ferragosto” (2008, di Gianni di Gregorio), si chiuderà il 10 settembre con il film “Se son rose” (2018) di Leonardo Pieraccioni al quale Muzzi consegnerà il Premio Stenterello, nelle passate edizioni andato ad Athina Cenci e Pamela Villoresi. A ottobre Muzzi sarà impegnato nel doppio ruolo di regista e attore, nelle riprese di un film inerente al calcio. “Vi voglio cattivi”, il titolo. Di che parla? “È la storia di un improvvisato allenatore di calcio di una squadretta di bambini di otto-nove anni; un allenatore amante della poesia, che insegna a rispettare le regole, il fair play, il manto erboso. Questi bambini sono sportivamente educati però perdono sempre le partite con grande frustrazione dei loro genitori che, meno sportivamente, sugli spalti gridano ‘spaccagli la gambaaa’”. Il cast degli attori, notevole, è il seguente: Donatella Finocchiaro, Maurizio Micheli, Flavio Bucci, Paola Tiziana Cruciani, Anita Kravos, Athina Cenci. Produttore Giallolimone Movie con Rai Cinema.
E allora… Forza Andrea e forza Fiorentina!

RESTA SEMPRE INFORMATO, ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

adv