mercoledì, Giugno 3, 2020

Al Teatro del Maggio arriva Don Pasquale

Inganni, amori, perdizioni: il giovane regista Andrea Bernard immagina Don Pasquale dentro un casinò nel nuovo allestimento dell’opera di Gaetano Donizetti

in Evidenza

“Un Medico a Domicilio”, prosegue la raccolta fondi

Prosegue con grande successo la raccolta fondi “UN MEDICO A DOMICILIO”, organizzata dall’associazione fiorentina Pallium Onlus, con sede a Montedomini, che da quasi 20...
- Advertisement -

di Tendenza

“Terre del Bruno”, sette etichette tutte da scoprire

“Bruno èra mio nonno, a lui ho dedicato le nuove etichette di fattoria”. Si presenta così Gianmarco Diddi, giovane viticoltore di Marcialla in provincia...

A Palazzo Pitti l’universo naturale di Giovanna Garzoni [GALLERY]

100 opere per la prima grande mostra dedicata alla pittrice barocca amica di Artemisia Gentileschi: così torna alla vita la reggia granducale fiorentina dopo il lockdown

Carne ovina, la qualità a tavola secondo tradizione

Venerdì 29 Maggio alle ore16.00 sulla pagina facebook di rossorubino si svolgerà un web talk sul tema della carne ovina. Tra i partecipanti anche Virgilio Manini presidente del Consorzio di Tutela dell'Agnello del Centro Italia IGP

Un titolo che segnò un punto di rottura per la tradizione dell’opera buffa; un regista emergente tra i più promettenti sulla scena internazionale; un nuovo allestimento fedele al libretto originale, ma dall’ambientazione del tutto inedita: l’interno di un casinò. Al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino debutta il Don Pasquale di Gaetano Donizetti affidato alla regia di Andrea Bernard e con Antonino Fogliani a dirigere l’Orchestra e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino.

In scena un cast di affermati interpreti, con il basso Nicola Ulivieri nel ruolo di Don Pasquale, il soprano spagnolo Marina Monzò a vestire i panni di Norina, il tenore russo Maxim Mironov a interpretare Ernesto e il baritono Davide Luciano che sarà il Dottor Malatesta. Francesco Samuele Venuti, dell’Accademia del Teatro del Maggio, interpreta il notaro. Scene di Alberto Beltrame, costumi di Elena Beccaro, luci di Marco Alba. La prima è in calendario venerdì 21 febbraio, repliche il 23, 26, 29 febbraio e il 4 marzo.

Don Pasquale è un vecchio arricchito e avaro che in tarda età viene colto da pruriti amorosi: vorrebbe sposare una donna molto più giovane, anche per far dispetto al nipote Ernesto, un giovane e sentimentale innamorato. Dovrà però fare i conti con una scaltra ragazza, decisa a beffarlo con la complicità di uno scaltro doppiogiochista. Equivoci, travestimenti, finte nozze e raggiri, nell’intreccio del Don Pasquale c’è tutto il repertorio tradizionale dell’opera buffa settecentesca, basata su situazioni e personaggi stereotipici.

Quella di Donizetti è invece un’opera di rottura, che si appropria dello schema antico solo per alterarne e stravolgerne i tratti. I “tipi” dell’opera buffa diventano, in Don Pasquale, personalità credibili, coerenti e addirittura complesse. Anche la comicità – sulla quale il libretto non lesina – pur conservando i  toni del farsesco, è venata di una malinconia e di un lirismo che prima di allora mai si erano affacciati nella commedia.

Opera di gran successo fin dalla prima rappresentazione nel gennaio 1843, si presenta a Firenze nella rilettura dell’emergente regista Andrea Bernard, nato a Bolzano nel 1987. Il suo nome irrompe sulla scena internazionale nel 2016, quando vince lo European Opera-directing Prize grazie a un progetto de La traviata che verrà poi portato in scena al Festival Verdi di Parma 2017 e al Teatro Comunale di Bologna nel 2019.

Ma già negli anni precedenti aveva debuttato come assistente alla regia di Pier Luigi Pizzi partecipando a più di venti produzioni in Italia e all’estero, per poi lavorare con registi come Keith Warner (Nabucco alla Deutsche Oper di Berlino), Julia Burbach (The Fairy Queen a Londra e Berlino), Tatjana Gurbaca (Die Zauberflöte a Zurigo) e Christof Loy (Ariadne auf Naxos alla Royal Opera House di Londra). È stato inoltre assistente regista di Damiano Michieletto in diverse produzioni, compreso Il flauto magico visto nel 2017 al Teatro del Maggio.

A un suo Don Pasquale, Bernard aveva iniziato a lavorare già nel 2017, quando con un progetto sull’opera di Donizetti raggiunse le semifinali del Ring Award, competizione internazionale per registi d’opera under 35 che si tiene a Graz, in Austria. Tre anni più tardi quell’idea è finalmente un allestimento compiuto, nuovo e ambizioso che proprio al Teatro del Maggio avrà il suo debutto.

L’intuizione di Bernard è quella di ambientare il subdolo raggiro ai danni dell’avaro Don Pasquale nel luogo di perdizione per eccellenza: il casinò. Un casinò dismesso, di cui si immagina che questo Don Pasquale fosse stato proprietario, nel quale ha costruito la sua fortuna e vissuto una vita di successi, avidità e potere.

“Un casinò come luogo dove si perde la concezione del tempo – spiega il regista –, dove le persone danno il meglio e il peggio di sé e si trasformano in bestie serve dei loro istinti. Un casinò come luogo perfetto per la truffa perfetta dove si può giocare tutto e si gioca con le vite proprie e degli altri. Questo è il nostro Don Pasquale, un gioco di inganni e travestimenti, di sentimenti e relazioni umane”.

Le scene sono realizzate da Alberto Beltrame, architetto e scenografo coetaneo di Bernard insieme al quale collabora fin dai primi anni della loro carriera operistica.

La direzione dell’Orchestra e del Coro del Maggio Musicale Fiorentino è affidata ad Antonino Fogliani, al suo debutto sul podio fiorentino. Direttore principale ospite alla Deutsche Oper am Rhein dal 2017 e direttore musicale del Rossini in Wildbad: Belcanto Opera Festival dal 2012, è uno dei direttori più apprezzati della sua generazione a livello internazionale. Acclamato dalla critica e dal pubblico per le sue direzioni in opere rare e titoli di repertorio (come le nuove produzioni di Aida di Giuseppe Verdi al Grand Théâtre di Ginevra e I Puritani di Vincenzo Bellini a Düsseldorf), Fogliani sta consolidando anche la sua attività sinfonica, sia in Italia che all’estero. Nel suo ampio repertorio operistico figurano in particolare molte delle principali opere del primo Ottocento italiano, dal giovane Verdi a Rossini e Bellini fino, appunto, a Gaetano Donizetti.

“Essere al Maggio  è un onore”, dice Fogliani. “Lavoro molto tra Germania e Svizzera – continua il direttore – e anche se il gap si sta restringendo, la cultura che un’orchestra italiana dimostra nell’eseguire questa musica è ancora più vicina e naturale nell’approccio alla partitura di Donizetti. Tanti colori che all’estero non posso dare per scontati, si ottengono in modo spontaneo con un orchestra e un coro così colti e preparati. Ho da subito abbracciato questa idea del regista, un Don Pasquale dall’ambientazione insolita e contemporanea. Abbiamo lavorato in modo molto rigoroso sull’edizione integrale e questo tipo di ambientazione, che peraltro mi diverte tantissimo, non ha ovviamente dato nessun problema. Anzi, dà un volto nuovo all’opera”.

- Advertisement -
- Advertisement -

in Primo Piano

Museo diffuso metropolitano, la proposta dei comuni del Mugello

L'assessore Passiatore lancia la proposta stimolato dalle parole di Eike Schmidt

Croce dipinta del Lorenzetti, via al restauro

L'opera, al termine dell'intervento, verrà ricollocata nella Sala 7 della Pinacoteca, con altre opere di Ambrogio Lorenzetti, conosciuto soprattutto come il Pittore del Buon Governo nel Palazzo Pubblico di Siena.

Viva l’Italia: il Gallo Nero si dipinge con il tricolore italiano

Fase 2 dell’emergenza sanitaria, riaprono i ristoranti: il messaggio dei produttori di Chianti Classico alla ristorazione del Bel Paese
Milko Chilleri
Milko Chillerihttps://www.rossorubino.tv/author/milko-chilleri/
Giornalista e VideoReporter, i miei primi compagni il video e la musica, mixati alla certezza che il suono e l'immagine riescono a parlare con tutti.
EnglishItalian
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Gentilissimo Utente, con il presente documento ed in conformità all'art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito solo “GDPR”) Le vengono fornite le informazioni relative ai trattamenti dei Suoi dati personali effettuati all'interno di questo Sito web. TITOLARE DEL TRATTAMENTO. Il Titolare del trattamento è la società Chianti Multi Service S.r.l., con sede in 50012 Bagno a Ripoli, Via Chiantigiana, 103/103A, codice fiscale e partita iva 04838940486, e-mail info@chiantimultiservice.it tel. 0550163423 (di seguito solo “Titolare”) TIPOLOGIE DI DATI RACCOLTI E TRATTATI. Il presente sito web acquisisce e tratta i seguenti dati personali: Dati di navigazione I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. In questa categoria di dati rientrano: gli indirizzi IP, il tipo di browser utilizzato, il sistema operativo, il nome di dominio e gli indirizzi di siti web dai quali è stato effettuato l'accesso, le informazioni sulle pagine visitate dagli utenti all'interno del sito, l'orario d'accesso, la permanenza sulla singola pagina, l'analisi di percorso interno ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Ulteriori categorie di dati Si tratta di tutti quei dati personali forniti dal visitatore attraverso il sito, ad esempio, scrivendo ad un indirizzo di posta elettronica indicati nell'apposita sezione presente sul sito web per richiedere informazioni oppure telefonando ai numeri di telefono per avere un contatto diretto con il Titolare. Cookie Le informazioni dettagliate dei cookie utilizzati dal sito web sono riportate nell'apposita informativa posta in calce alla presente. FINALITÀ E BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO. I dati raccolti sono trattati per perseguire le seguenti finalità: (a) consentire al Titolare di rispondere alle richieste di informazioni pervenute mediante e-mail ovvero per telefono; in ragione del legittimo interesse di quest'ultimo a garantire un servizio efficace di riscontro al cliente o potenziale cliente; (b) consentire all'utente una corretta fruizione e navigazione sul sito in ragione del legittimo interesse del Titolare a fornire un servizio adeguato e corretto tramite il proprio sito web ovvero del consenso dell'utente. DESTINATARI DEI DATI. I predetti dati non saranno oggetto di diffusione e potranno essere comunicati, oltre che ai dipendenti e collaboratori del Titolare, alla società che incaricata della gestione, manutenzione e controllo del sito web. Tale soggetto potrà visionare i dati solo per le finalità sopra indicate ovvero per prevenire o accertare eventuali attacchi informatici al sito web. DIRITTI DELL'INTERESSATO Infine, Le ricordiamo che in qualsiasi momento, mediante comunicazione da inviare al Titolare ai recapiti sopra indicati, in presenza dei presupposti di legge, potrà esercitare l’accesso ed ottenere la cancellazione, l’aggiornamento, la rettificazione, la limitazione e l’integrazione dei dati personali che la riguardano, nonché esercitare tutti i diritti previsti dal Capo III del GDPR e leggi nazionali nelle materie di loro competenza, ove ne ricorrano le condizioni. Potrà inoltre ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che La riguardano. Conformemente a quanto previsto dall’art. 77 del Regolamento, può proporre reclamo all'Autorità di controllo della protezione dei dati competenti nel caso in cui ritenga che i Suoi diritti siano stati violati. Qualora il trattamento sia fondato sul nostro legittimo interesse potrà infine, in applicazione di quanto previsto dall’art. 21 del Regolamento, opporsi in qualsiasi momento al trattamento per motivi connessi alla Sua situazione particolare. INFORMATIVA COOKIE DEFINIZIONE GENERALE DI COOKIE. I Cookie sono pacchetti di informazioni inviate da un web server (es. il sito) al browser Internet dell'utente, da quest'ultimo memorizzati automaticamente sul computer e rinviati automaticamente al server ad ogni successivo accesso al sito. Per default quasi tutti i browser web sono impostati per accettare automaticamente i cookie. Tipicamente i cookie possono essere installati: (a) direttamente dal proprietario e/o responsabile del sito web (c.d. cookie di prima parte); (b) da responsabili estranei al sito web visitato dall'utente (c.d. cookie di terza parte). Ove non diversamente specificato, si rammenta che questi cookie ricadono sotto la diretta ed esclusiva responsabilità dello stesso gestore. Ulteriori informazioni sulla privacy e sul loro uso sono reperibili direttamente sui siti dei rispettivi gestori. TIPOLOGIE DI COOKIE. Questo sito web può utilizzare, anche in combinazione tra di loro i seguenti tipi di cookie classificati in base alle indicazioni del Garante Privacy e dei Pareri emessi in ambito Europeo dal Gruppo di Lavoro ex art. 29 del GDPR: Sessione, sono i cookie che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e si cancellano con la chiusura del browser, sono strettamente limitati alla trasmissione di identificativi di sessione necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti. Persistenti, sono i cookie che rimangono memorizzati sul disco rigido del computer fino alla loro scadenza o cancellazione da parte degli utenti/visitatori. Tramite i cookie persistenti i visitatori che accedono al sito (o eventuali altri utenti che impiegano il medesimo computer) vengono automaticamente riconosciuti ad ogni visita. I visitatori possono impostare il browser del computer in modo tale che accetti/rifiuti tutti i cookie o visualizzi un avviso ogni qual volta viene proposto un cookie, per poter valutare se accettarlo o meno. L'utente può, comunque, modificare la configurazione predefinita e disabilitare i cookie (cioè bloccarli in via definitiva), impostando il livello di protezione più elevato. Tecnici, sono i cookie utilizzati per autenticarsi, per usufruire di contenuti multimediali tipo flash player o per consentire la scelta della lingua di navigazione. In generale non è quindi necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente. Rientrano in questa fattispecie anche i cookie utilizzati per analizzare statisticamente gli accessi/le visite al sito solo se utilizzati esclusivamente per scopi statistici e tramite la raccolta di informazioni in forma aggregata. Non tecnici, sono tutti i cookie usati per finalità di profilazione e marketing. Il loro utilizzo sui terminali degli utenti è vietato se questi non siano stati prima adeguatamente informati e non abbiano prestato al riguardo un valido consenso secondo la tecnica dell'opt-in. Questi tipi di cookie sono, a loro volta, raggruppabili in base alle funzioni che assolvono in: Analitycs. sono i cookie utilizzati per raccogliere ed analizzare informazioni statistiche sugli accessi/le visite al sito web. In alcuni casi, associati ad altre informazioni quali le credenziali inserite per l'accesso ad aree riservate (il proprio indirizzo di posta elettronica e la password), possono essere utilizzate per profilare l'utente (abitudini personali, siti visitati, contenuti scaricati, tipi di interazioni effettuate, ecc.). Widgets, rientrano in questa categoria tutti quei componenti grafici di una interfaccia utente di un programma, che ha lo scopo di facilitare l'utente nell'interazione con il programma stesso. A titolo esemplificativo sono widget i cookie di facebook, google+, twitter. Advertsing, rientrano in questa categoria i cookie utilizzati per fare pubblicità all'interno di un sito. Google, Tradedoubler rientrano in questa categoria. Web beacons, rientrano in questa categoria i frammenti di codice che consentono a un sito web di trasferire o raccogliere informazioni attraverso la richiesta di un'immagine grafica. I siti web possono utilizzarli per diversi fini, quali l'analisi dell'uso dei siti web, attività di controllo e reportistica sulle pubblicità e la personalizzazione di pubblicità e contenuti. GESTIONE/DISABILITAZIONE DEI COOKIE. In alcuni browser è possibile impostare le regole per gestire i cookie, opzione che offre un controllo più preciso sulla Sua privacy. Ciò significa che è possibile disabilitare i cookie utilizzati da questo sito ovvero compiere una scelta specifica per ciascun di essi. Di seguito Le indichiamo le pagine dove sono riportate le istruzioni per la disabilitazione dei Cookie per i più diffusi browser: Internet Explorer Firefox Safari Chrome Opera MODIFICHE ALL'INFORMATIVA PRIVACY E COOKIE L'eventuale entrata in vigore di nuove normative di settore, come anche il costante esame ed aggiornamento dei servizi all'utente, potrebbe comportare la necessità di modificare le modalità e i termini descritti nella presente Informativa privacy e cookie. Sarà pertanto possibile che tale documento subisca modifiche nel tempo. La invitiamo, pertanto, a consultare periodicamente questa pagina. Il Titolare provvederà a pubblicare eventuali modifiche alla presente Informativa privacy e cookie. Le versioni precedenti della presente Informativa saranno, in ogni caso, archiviate per consentirne la consultazione. Chianti Multi Service S.r.l.

Chiudi