adv

A Tavola da Firenze al Chianti. Un viaggio nel cibo e nel vino. Materie prime, ricette e vicende storiche, Il libro di Milko Chilleri racconta un viaggio “emozionale”nella cucina fiorentina e chiantigiana, dal Medioevo ai giorni nostri. Il volume, edito da Edizioni Chianti Multi Service e con la prefazione di Leonardo Romanelli, ampliamente illustrato e arricchito di QR Code che rimandano alle video interviste realizzate dal giornalista, è stato presentato presso il Consiglio Regionale della Toscana.

L. Romanelli, M. Gemelli, S. Carmagnini, M. Chilleri

Un viaggio attraverso la storia della cucina di Firenze che si interseca con quella, altrettanto affascinante, del Chianti fiorentino. Questo è il filo conduttore che ha accompagnato la ricerca di Milko Chilleri, giornalista e grande appassionato di enogastronomia; un percorso narrativo che ha portato l’autore a ripercorrere la tradizione culinaria di una città importante, Firenze, e di quello che un tempo era solo il suo “contado”, dal Medioevo ai nostri giorni. Un excursus emozionale alla ricerca di ciò che si cela dietro le più famose ricette toscane che da sempre rispecchiano la storia degli uomini e del loro territorio, ma anche il racconto di un’identità gastronomica ritrovata, quella di una campagna, un tempo luogo di approvvigionamento di materie prime per la città, che negli anni ha preso finalmente coscienza dell’immensa ricchezza della sua cucina e dei suoi ingredienti straordinari.

Il Pane Toscano DOP

Il pane, la carne, i salumi, l’olio e il vino sono i protagonisti di un itinerario che inizia nella Firenze del Medioevo, periodo in cui il cibo e i suoi condimenti rappresentano i simboli di una condizione socioeconomica, fino al Rinascimento, età in cui la preparazione di una pietanza ha anche lo scopo di ostentare la magnificenza dei signori. Senza tralasciare i piatti poveri, antiche tradizioni contadine fortunatamente tramandate fino ai giorni nostri, per arrivare alle rielaborazioni attuali e di successo di grandi chef.

adv

Un libro piacevole e originale, ricco di aneddoti, curiosità e ricette appetitose ma, ci tiene a precisare Chilleri, “non per tutti” in quanto non si tratta di un mero ricettario bensì di una raccolta di interessanti interviste agli “addetti ai lavori”, tra cui storici, scrittori e appassionati ma anche ristoratori, enologi, macellai, grandi chef e bravi cuochi.

Grazie ai numerosi QR-Code, stampati all’interno della pubblicazione, A Tavola da Firenze al Chianti. Un viaggio nel cibo e nel vino. Materie prime, ricette e vicende storiche consente all’utente di accedere, con un semplice click dello smartphone, al trailer tematico e a tutte le video interviste realizzate dal giornalista trasformando così la lettura di questo libro in un’esperienza interattiva molto interessante.

Milko Chilleri, classe 72, giornalista, inizia il suo percorso professionale nel 1995 presso il Gruppo Cecchi Gori di Firenze dove, per oltre quindici anni, è autore e regista di contenuti audiovisivi. Dal 2009 si perfeziona in giornalismo e comunicazione WEB 2.0, realizzando servizi di intrattenimento e informazione. Oggi Chilleri è il direttore responsabile della testata giornalistica online Rossorubino.tv, specializzata in temi legati all’arte e all’enogastronomia della Toscana e conduce il programma omonimo in onda su Tele Iride.

“Questo libro è un viaggio giornalistico nella cultura del cibo fiorentino e chiantigiano, dal Medioevo ai giorni nostri; non è un trattato di cucina e neppure è un ricettario”, ci tiene a precisare Chilleri.

“Abbiamo accolto favorevolmente l’iniziativa editoriale di Milko Chilleri che, attraverso questo volume, ha voluto ripercorrere la storia culinaria di Firenze ma anche di un territorio importante, quello del Chianti fiorentino, intrecciando abilmente storia, aneddoti e personaggi ai piatti e ai prodotti che ci caratterizzano. – commenta Lisa Volpi, Chianti Multi Service – Un libro originale, ricco di incontri e segreti del mestiere ma anche di antiche ricette e rivisitazioni gastronomiche azzeccate. Proprio per questi aspetti di promozione e conoscenza del territorio del Chianti fiorentino ci è piaciuto condividere questo progetto”.

Leonardo Romanelli

“Il libro di Milko è un bel viaggio, un viaggio fatto in un territorio ma anche tra persone e ricette. Mi piace molto il fatto che si fa riferimento al passato ma non solo. Si parla di una cucina che si rinnova, che fa parte di un territorio magnifico raccontata da Milko anche attraverso le immagini, grazie ai QR code. – racconta Leonardo Romanelli, giornalista, gastronomo e sommelier – E’ bene ogni tanto riflettere più a fondo su cosa è diventata oggi la gastronomia fiorentina nella quale è facile reperire ingredienti di ottima qualità, che si esaltano al gusto con preparazioni semplici ma efficaci. È una cucina stancante e ripetitiva? In realtà, la tradizione dimostra che non è così e che, soprattutto, i piatti tradizionali sono rimasti sempre al loro posto, mentre è cambiato il contesto che li circonda”.

Chilleri con G. Mottini e S.Panerai

A Tavola da Firenze al Chianti. Un viaggio nel cibo e nel vino. Materie prime, ricette e vicende storiche è stato pubblicato con il patrocinio di: Consorzio Vino Chianti Classico, Consorzio Olio Dop Chianti Classico, Consorzio pane Toscano Dop, Associazione Cuochi Fiorentini, Rotary Club San Casciano Chianti, Rotary Club Firenze Lorenzo il Magnifico e con il contributo del Banco Fiorentino del Mugello, Impruneta e Signa.

“Il nostro Chianti Classico ha un forte valore identitario: evoca sognanti paesaggi toscani e vino rosso di qualità. – interviene Carlotta Gori, Direttore Consorzio del Vino Chianti Classico – È simbolo della cultura e della tradizione enogastronomica toscana. Il Chianti Classico è anche il vino per il cibo, per antonomasia. Un cibo spesso condito con l’altro prodotto simbolo della nostra terra, l’olio DOP Chianti Classico. Il libro di Milko Chilleri racconta anche questo, con grande passione e originalità.”

“Aiutare la comunità vuol dire essenzialmente sostenere progetti importanti, che riguardano temi come l’istruzione o la salute. Le nostre conviviali sono un momento di confronto culturale. Questo rapporto avviene spesso a tavola, luogo per eccellenza di incontro e di scambio dove condividiamo progetti di sostegno alle attività sociali e culturali del nostro territorio”. raccontano Leandro Galletti e Rita Pelagotti rispettivamente RC San Casciano Chianti e RC Firenze Lorenzo il Magnifico.

Parte del ricavato della vendita del volume sarà devoluto all’associazione scientifica di volontariato Pallium Onlus con sede in via dei Malcontenti 6, a Firenze.