Home » Ultimi Articoli » San Giorgio a Lapi, l’innovazione ha origini nel passato
Vino

San Giorgio a Lapi, l’innovazione ha origini nel passato

All’interno dello stand del Chianti nel corso dell’ultimo Vinitaly incontriamo l’amico Luca Simoni che con i suoi 4 fratelli porta avanti la sana cultura del vino, tra innovazione e riscoperta delle vecchie tradizioni.

Luca Simoni, San Giorgio a Lapi

“La nostra azienda ha sede a Siena”- racconta Luca Simoni, Azienda Agricola San Giorgio a Lapi – “ma noi siamo di origini trentine mio nonno produceva vino già dagli anni 50, e negli anni ci siamo tramandati il nostro modo di coltivare la vigna e di fare il vino. Si parla spesso di nuove tecnologie, per noi non è niente altro che riscoprire quello che già si faceva nel passato”

“Si parla molto della potatura della vigna” – prosegue Luca – “tante nuove malattie derivano dal modo di tagliare la stessa. Recenti studi hanno dimostrato che mettere in pratica i vecchi sistemi di potatura portano a prevenire l’insorgenza delle stesse malattie. Biologico, biodinamico cos’è? Semplicemente come mio nonno faceva il vino.”

Luca parla a ruota libera mentre apre alcune delle sue bottiglie, San Giorgio a Lapi produce un Chianti Classico un Chianti Classico Riserva “La Bandecca” un bianco molto profumato il “Fiore di Maggio” una riserva di Chianti “L’Ermete” ed un Chianti “Colli Senesi”.

“Tante volte non occorre seguire le nuove tendenze” – prosegue Luca – “per me l’azienda famigliare significa tramandare il lavoro e l’esperienza e le conoscenze. Noi siamo cinque fratelli, e tutti lavoriamo insieme all’interno dell’azienda, ed ognuno di noi ha un ruolo diverso e ben definito, e cerca continuamente di dare il meglio nel proprio lavoro.”

Luca si sofferma nella descrizione della riserva del suo Chianti, un vino che unisce due terre quella del Trentino alla Toscana.

Ermete è il nome di mio nonno” – prosegue Luca – “venendo a Siena si è innamorato della Toscana e qui ha avviato l’azienda nel 1977. Con lui ha portato un vitigno: il Teroldego. Noi dopo anni di ricerca e qualche esperimento siamo riusciti ad unire il Sangiovese al Teroldego, creando un vino con della qualità organolettiche superiori.”

Luca Simoni ed i suoi fratelli invitano tutti ad assaggiare i loro vini presso le loro cantine vicinissime al centro Storico di Siena.

Guarda altri video di San Giorgio a Lapi

About the author

Milko Chilleri

Giornalista e VideoReporter, i miei primi compagni il video e la musica, mixati alla certezza che il suono e l'immagine riescono a parlare con tutti.

adv

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 1.671 iscritti.

EnglishItaliano
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi