Home » Ultimi Articoli » La Festa di Sant’Anna, un inno al bene comune
Tradizioni

La Festa di Sant’Anna, un inno al bene comune

[cml_media_alt id='6597']La Gioconda il mistero dell'identità svelato da una storia d'amore[/cml_media_alt]

Possiamo definirla la partigiana della Repubblica Fiorentina, era proprio il 26 Luglio del 1343 giorno di Sant’Anna quando il popolo fiorentino riusci a cacciare lo straniero il duca  d’Atene Gualtieri di Brienne da Firenze.

“Proprio qui, da Palazzo Vecchio iniziava la rivolta” – racconta Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana – “la rivolta verso l’ultimo dei tiranni che in qualche modo caretterizzarono quegli anni burrascosi per Firenze”

“Alla liberta che alla fine quel giorno Firenze ha conquistato” – dichiara Gabriele Berlincioni, Presidente del Rotary Club Firenze Michelangelo – “nel tempo questo ricordo èra andato perso e secondo noi del Rotary non èra giusto”

Fulcro dei festeggiamenti la Meravigliosa Chiesa di Orsammichele dov eil popolo si reco per ringraziare l’altare della Madonna dopo la cacciata dello straniero.

“E’ un inno a quello che è la libertà” – dichiara Vaco Giuliani, Delegato Arcivescovile per l’Apostolato dei laici – “un inno al bene comune, un inno a quello che è una città che ad un certo punto non vuole sottostare a nessuno”

La Liberazione avvenne grazie alle Arti cittadine, finanziatrici dei palazzi delle chiese e dei monumenti di Firenze. La festa viene promossa gia dal 99 dal Rotary Firenze Bisenzio, una tradizione che accomuna anche le realtà di Signa e Lastra a Signa.

“Tradizionalmente la festa di Sant’Anna da oltre 600 anni viene ricordata nelle nostre comunità” – racconta Stefano Calistri, Assessore alla Cultura Comune di Lastra a Signa

“I valori quando sono davvero patrimonio di una comunità” – racconta Giampiero Fossi, Assessore alla cultura Comune di Signa – “diventano un’arma incredibile che nessun dittatore nessun problema può superare”

Tra le varie iniziative del  Rotary Club ricordiamo anche l’impegno umanitario nella lotta contro la poliomelite nel mondo End Polio Now

“Il Rotary fino ad oggi ha effettuato oltre un Miliardo e 200 mila vaccinazioni” – racconta Sandro Sabia, Presidente del Rotary Club Lorenzo il Magnifico – “in tutto il mondo contro la poliomelite, e tutt’ora stà conducendo la sua campagna in Afghanistan e nei paesi dove è più difficile arrivare e nei quali ancora risulta qualche caso”

Segue una galleria fotografica dell’evento

[cml_media_alt id='6597']justbeautiful_F.I.R.M.O.[/cml_media_alt]

About the author

Milko Chilleri

Giornalista e VideoReporter, i miei primi compagni il video e la musica, mixati alla certezza che il suono e l'immagine riescono a parlare con tutti.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 447 iscritti.

EnglishItaliano
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi