Dottor Jekyll e Mister(o) Totò al Teatro di Serpiolle sabato 14 aprile

Cercando il lato “diabolico” del Principe della Risata a 51 anni dalla scomparsa. L’immenso Totò tra demonio e santità, il testo di Enrico Zoi e la voce e l’interpretazione di Massimo Blaco sono gli ingredienti di “Dottor Jekyll e Mister(o) Totò?”, cinemonologo di Enrico Zoi, che torna in scena il 14 aprile, ore 21.15, al Teatro di Serpiolle.

Totò era un buon diavolo o semplicemente un diavolo? Era un Giano divertente o la sua forza aveva un lato oscuro? Quanto è presente e viva la componente diabolica nella sua maschera, apparentemente innocua e popolare?”, si chiede Enrico Zoi, autore del cinemonologo “Dottor Jekyll e Mister(o) Totò?”, che andrà in scena sabato 14 aprile 2018, ore 21.15, al Teatro di Serpiolle di Firenze.

Immagini e filmati con… Totò! Attore ed elaborazione scenica: Massimo Blaco.

“Dottor Jekyll e Mister(O) Totò” va oggi in scena in occasione del 51° anniversario della scomparsa del Principe della risata, avvenuta il 15 aprile 1967. È il secondo cinemonologo di Enrico Zoi, dopo “As Time Goes By”, dedicato ad Humphrey Bogart. La coppia ha al suo attivo anche “Zenrico o il suo Clone?” (di cui Blaco è coautore e al quale partecipa anche la violinista Eleonora Lucchi).

“Dottor Jekyll e Mister(O) Totò” ha debuttato con successo il 12 aprile 2017 a La Compagnia di Firenze, la Casa del Cinema della Toscana. Articolato in varie parti, si tratta di un omaggio – tra demonio e santità – di Enrico Zoi al mitico Totò, intervallato da brevi proiezioni di spezzoni e da foto di alcuni suoi film, per la durata complessiva di un’ora circa.

“Totò diabolicus non solo nel film che ha questo titolo, ma anche altrove e oltre? – commenta Enrico Zoi – Non è facile rispondere. Ho comunque provato a farlo con il mio testo, anche se, in realtà, non ho trovato certezze. E forse il mistero Totò – eterno, invincibile, unico nel suo genere e in chissà quanti altri ancora! – non si risolverà mai. Semplicemente perché non si può e non si deve risolvere. Possiamo solo gioirne, riflettendo in maniera dinamica e creativa sulle sue perle di saggia e irrefrenabile comicità”.

TEATRO DI SERPIOLLE, Via delle Masse, 38 – Firenze. Sabato 14 aprile 2018 – ore 21.15. Ingresso a offerta libera. Info e prenotazioni: zoienrico@gmail.com, 055 425 5047.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: