Celebrazioni etrusche nei Parchi Val di Cornia

Un nuovo fine settimana di eventi nei Parchi e Musei della Val di Cornia, all’insegna delle Celebrazioni etrusche.

Si tratta di un’iniziativa promossa dal Consiglio regionale della Toscana che dal 2016 ha introdotto la celebrazione il 27 agosto della Giornata degli Etruschi, in ricordo della pubblicazione della Bolla papale del 27 agosto 1569 con cui si attribuì al Duca di Firenze Cosimo I il titolo di Granduca di Toscana, titolo che estendeva il governo dei Signori di Firenze al territorio che fu degli Etruschi, configurando di fatto l’attuale assetto regionale.

I Parchi e Musei della Val di Cornia hanno aderito all’appello proponendo un calendario di appuntamenti pensati per l’occasione (nel periodo compreso tra il 25 agosto e il 23 settembre) che spazia dalle passeggiate trekking ai laboratori archeologici alle conferenze realizzate in collaborazione con associazioni e enti del territorio.

Si inizia venerdì 25 agosto con un doppio appuntamento al Museo archeologico di Piombino.
Alle ore 18.30 si apriranno le Celebrazioni Etrusche con “Gli Etruschi e il Mediterraneo antico attraverso i reperti della collezione Mascìa”. Si tratta della presentazione di questa interessante collezione privata che raccoglie quasi un centinaio di reperti, riferibili a contesti archeologici di tutta l’Etruria, entrata in possesso del Comune di Piombino a seguito di un atto di donazione e, successivamente, consegnata al Museo. Per l’occasione gli archeologi del museo illustreranno in anteprima l’intera collezione e sarà presentato il progetto del futuro allestimento della collezione all’interno del Museo; il progetto è stato realizzato dall’Associazione BACo (Baratti Architettura e Arte Contemporanea) – Archivio Vittorio Giorgini. E’ previsto l’ingresso gratuito.

Alle 21.00 l’appuntamento al museo è invece con il “Percorso sensoriale”, una visita speciale tra archeologia e sapori della storia realizzata in collaborazione con alcune aziende agricole del territorio. Per partecipare all’evento, il cui costo è di € 6,00 intero e € 4,00 ridotto, è suggerita la prenotazione.

Sabato 26 agosto dalle 18.30, sempre nell’ambito delle Celebrazioni Etrusche, l’azione si sposta al Parco archeologico di Baratti e Populonia con “I mitici etruschi”, un appuntamento gratuito rivolto a grandi e piccini dedicato alla scoperta del mondo degli Etruschi con speciali visite guidate e laboratori didattici.

Alle ore 18.30 è prevista una visita guidata alla necropoli orientalizzante di San Cerbone, con guide in abiti etruschi che accoglieranno i visitatori e li condurranno alla scoperta dei miti e degli dei della religione etrusca, nel suggestivo scenario del golfo di Baratti. Durante la visita i partecipanti avranno la possibilità di sperimentare il nuovissimo allestimento sonoro della principesca e monumentale Tomba dei Carri (VII secolo a.C.), in cui suoni e strumenti ricostruiti filologicamente renderanno ancora più coinvolgente l’esperienza della visita. A seguire, dalle 19.30 alle 21.00, nei pressi della necropoli, sarà allestito un laboratorio didattico, in cui i bambini potranno cimentarsi nell’arte dell’oreficeria etrusca e riprodurre le immagini degli antichi miti con la tecnica della “granulazione”. Il parco chiuderà alle ore 21.00; alle 21.15 l’azione si sposta all’installazione Turuscia, alle porte del parco, con lo spettacolo inserito nel cartellone Baratti Pavillon “Chi non ha il suo Minotauro” a cura de Il Teatro dell’Aglio.

Informazioni e prenotazioni: tel. 0565 226445 – prenotazioni@parchivaldicornia.it – www.parchivaldicornia.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: